La gestione dell'artrite reumatoide può includere cambiamenti nella dieta e nello stile di vita, prescrizione o farmaci anti infiammatori da banco, farmaci antireumatici che modificano la malattia, medicine e terapie alternative o tutto quanto sopra. I medici esaminano i sintomi del paziente e altri fattori quando diagnosticano l'artrite reumatoide. Test come i raggi X e gli esami del sangue possono essere usati quando si diagnostica l'artrite reumatoide.

Buono a sapersi

Un esame del sangue può rivelare la presenza dell'anticorpo del fattore reumatoide, ma non è presente in tutte le persone con la malattia, e può anche essere trovato in coloro che hanno varie malattie. Pertanto, diagnosticare l'artrite reumatoide richiede ai medici di guardare altri elementi. Le strategie di trattamento per la gestione dell'artrite reumatoide possono iniziare prima che tutti i test siano finalizzati, specialmente quei rimedi che affrontano il dolore e il gonfiore. La diagnosi di artrite reumatoide implica l'esame dei sintomi del paziente. Per esempio, la rigidità mattutina delle articolazioni potrebbe essere un segno di artrite reumatoide o di osteoartrite; i raggi X possono aiutare i medici a determinare quale tipo di artrite esiste.

Osteoartrite

Si tratta di un'usura della cartilagine e di cambiamenti nel fluido tra le articolazioni. Su una radiografia, potrebbe sembrare che le ossa delle articolazioni si tocchino o siano ancora più vicine del normale. L'artrite reumatoide è un'infiammazione del fluido che normalmente lubrifica e protegge le articolazioni, quindi su una radiografia le singole ossa dell'articolazione possono sembrare più distanti del solito. Ad eccezione dell'aggiunta di farmaci antireumatici modificanti la malattia, la gestione dell'artrite reumatoide e dell'osteoartrite è tipicamente simile. Dopo aver diagnosticato l'artrite reumatoide, si deve tener conto dello sviluppo di questa malattia. Se la gestione dell'artrite reumatoide non ha successo nelle prime fasi, possono verificarsi deformazioni articolari, con conseguente disabilità e a volte richiedendo un intervento chirurgico.

Nelle prime fasi, i sintomi sono molto simili a quelli dell'osteoartrite, tranne che l'osteoartrite a volte colpisce solo 1 articolazione o solo le articolazioni su un lato del corpo, mentre l'artrite reumatoide inizia tipicamente con l'infiammazione nelle piccole articolazioni (piedi o mani) su entrambi i lati del corpo. È questa simmetria dell'infiammazione e del dolore che è un fattore determinante nella diagnosi dell'artrite reumatoide.

Prendere in considerazione

Anche dopo la diagnosi di artrite reumatoide, le opinioni dei medici variano su come ottenere il controllo dell'artrite reumatoide, fermare la malattia dal progredire e mettere la malattia in remissione. Alcuni medici raccomandano una dieta rigorosa che esclude cereali, noci, latte, uova e carne di manzo. Questi alimenti sono allergeni comuni e le allergie alimentari hanno un ruolo negativo nelle malattie infiammatorie. Inoltre si ritiene che l'artrite reumatoide possa derivare da un malfunzionamento del sistema immunitario e si pensa che le allergie alimentari abbiano un ruolo anche nelle malattie autoimmuni. In un certo numero di studi, i pazienti che hanno seguito questa dieta hanno riferito che un alleviamento dei sintomi per ben cinque decenni.

Una dieta come questa potrebbe essere una parte efficace di una strategia di trattamento per la gestione dell'artrite reumatoide. Mentre alcuni medici si rivolgono solo ai farmaci da prescrizione dopo aver diagnosticato l'artrite reumatoide, alcuni credono alle erbe, ai prodotti botanici, alle vitamine e agli integratori vitaminici come parte della loro gestione a lungo termine dell'artrite reumatoide. Gli integratori vitaminici e minerali a volte raccomandati per il trattamento dell'artrite reumatoide includono zinco, rame, selenio, acidi grassi omega-6 e omega-3.

Trattamento a base di erbe

Le erbe e i prodotti botanici talvolta consigliati per la gestione dell'artrite reumatoide includono la radice di zenzero, la bromelina, il partenio, la curcuma e la scorza o la purea di mangostano (un frutto esotico originario del sud-est asiatico). Gli studi hanno dimostrato che il precedente, il mangostano, ha proprietà antinfiammatorie e la scorza del frutto del mangostano ha dimostrato di comprendere inibitori Cox-2, che hanno forti conseguenze antidolorifiche e antinfiammatorie. Molti individui nel mondo occidentale si stanno rivolgendo a sostanze come il mangostano perché contengono naturalmente inibitori Cox-2, e molte persone riferiscono di aver sperimentato un'attenuazione del dolore. Infatti, il dottor J. Frederic Templeman, M.D.. Dopo aver diagnosticato l'artrite reumatoide, i medici ora si rendono conto che i farmaci anti infiammatori possono avere effetti dannosi sul sistema digestivo e potrebbero raccomandare ulteriori test dopo l'inizio della terapia.

Conclusione

Gli integratori alimentari e botanici come la radice di zenzero e il mangostano potrebbero effettivamente proteggere il tratto digestivo dai danni. Infatti, sono spesso raccomandati da erboristi e naturalisti per trattare il bruciore di stomaco e il reflusso acido. Altre raccomandazioni per la gestione a lungo termine dell'artrite reumatoide possono incorporare un programma di esercizio di routine, con frequenti periodi di riposo. L'esercizio in acqua è molto facile e benefico per le articolazioni. I cambiamenti in casa, come la sostituzione delle piccole maniglie dei cassetti con altre più grandi, la sostituzione dei pomelli rotondi delle porte con quelli a leva e la sistemazione degli oggetti di uso comune su scaffali più bassi possono rendere la vita un po' più semplice. Dopo aver diagnosticato l'artrite reumatoide, solo il vostro medico e voi siete in grado di prendere decisioni su quali piani di trattamento includere nella gestione dei sintomi dell'artrite reumatoide. L'agopuntura, il trattamento con le api e diversi altri rimedi non convenzionali esistono.